A differenza della maggior parte delle emozioni, il disgusto non ha solo un essere vivente come sintomo scatenante, ma anche un qualcosa di inanimato rappresentato ad esempio dal cibo.

Il disgusto è considerato una delle 7 emozioni fondamentali universali e la sua funzione è quella di proteggere dal rischio di entrare in contatto e specialmente di ingerire sostanze potenzialmente dannose.

Non è un caso che proviamo disgusto principalmente di fronte a stimoli sensoriali: vedere, toccare o essere colpiti dall’odore di qualcosa che ispira repulsione.

Diversa cosa è il disprezzo, anche qui abbiamo a che fare con una delle emozioni fondamentali, ma è essenzialmente classificabile come uno stato emotivo provocato da una totale mancanza di stima verso qualcuno.

In questo breve video cerco di spiegare le differenze tra disgusto e disprezzo.

Dopo alcune domande sorte tra i nostri lettori, ho capito che il modo migliore per descrivere le differenze principali tra disgusto e disprezzo è in un video,

Spero di esser stato chiaro, per approfondimenti ti aspetto al mio prossimo evento sul linguaggio del corpo e microespressioni facciali.

Fabio.


Per chi vuole approfondire il tema può iscriversi al nostro prossimo evento: Linguaggio del corpo e microespressioni facciali 

Per info e prenotazione ai nostri eventi:

Numero verde gratuito 800 032 882

oppure info@formaementis.net

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me

Latest posts by Fabio Pandiscia (see all)

 

Commenti dai social

commenti

Rispondi