La passione maschile per la pornografia è spesso fraintesa dalle donne, non è un caso che i fruitori di pornografia, a qualsiasi livello, sono oltre il 95% uomini.

Non è lo stesso un caso che le donne ritengono tali uomini “porci schifosi”. Cerchiamo però di capire cosa porta un uomo a guardare altre donne in situazioni del genere.

Una prima differenza tra uomini e donne in questo frangente è dato dal vedere e non provare.

Come si può riscontrare nella letteratura sull’argomento (vedi “Le gioie del sesso” – di A. Comfort), l’istinto sessuale maschile è legato alla percezione visiva come prima cosa.

 

Le pornostar soddisfano un’insieme di caratteristiche che gli uomini apprezzano:

  • bel corpo
  • disinibizione sessuale
  • disponibilità sessuale
  • nessun coinvolgimento “a lungo termine”

 

Sono cioè delle perfette partner occasionali.sexy-porn-sign-1240230

Le donne non sono stupite di questo, quanto del rapporto “non interattivo” che si ha con un film porno.

Se la prostituzione è compresa, quantomeno a livello teorico, perché anche una donna può provare un forte desiderio sessuale e non avere partner che soddisfino i loro gusti a disposizione, la pornografia è un’altra questione.

Il motivo, lo abbiamo detto tante volte nei post passati, ripetiamolo ancora: ad un uomo basta vedere per eccitarsi, senza alcun altro stimolo.

Nella donna è normale eccitarsi nel vedere scene di sesso esplicito, ma non c’è la ricerca di immagini simili, perché ad esse non segue, neanche come semplice possibilità, il rapporto sessuale.

Non esiste quindi uno “scopo biologico” per doversi eccitare senza uomini presenti o a disposizione, quindi decade anche la spinta istintiva nella ricerca di materiale pornografico.

 

Le donne si eccitano molto di più se stimolate in modo uditivo, cioè sentendo le parole del partner (o di un altro uomo abile nel parlare).

Tanto che molte donne quando il loro uomo gli sussurra all’orecchio chiudono gli occhi per “assaporarle” di più.

Questo non avviene nell’uomo, che utilizza un solo emisfero.[ vedi il libro di: Pease & Pease, Perché gli uomini possono fare una sola cosa per volta e le donne ne fanno troppe tutte insieme (2004)]

 

Nota per le donne: a molti uomini piace usare un linguaggio sconcio quando si fa sesso. Questo è ottimo, ma solo prima del sesso.
Durante è deleterio, in quanto il suo cervello è distratto dalle parole, che non riesce a connettere in modo coerente.

 

 

girl-853120__180Lo sappiamo, un uomo fa bene una cosa per volta, quindi durante il sesso vanno bene gemiti e sospiri, ma non parlate, o lo manderete in confusione (che è l’ultima cosa che volete e che vuole lui) [vedi Pease & Pease, Perché gli uomini possono fare una sola cosa per volta e le donne ne fanno troppe tutte insieme (2004)].

 

È del resto vero che la pornografia “a disposizione” ha sconvolto l’idea di sesso, soprattutto maschile, e quello che si pretende dal partner[ Bergner & Bridges (2002)].

 

Molti uomini, abituati a vedere donne disposte ad ogni perversione (e intendiamo proprio OGNI) talvolta rimangono delusi dal fatto che la propria compagna sia una persona normale e non ami spogliarsi all’improvviso in un camerino del centro commerciale, presa da un raptus sessuale, o che non giri nuda per casa con indosso solo i tacchi a spillo.

 

************************************************
Non sei ancora iscritto alla nostra newsletter?
Allora clicca qui sotto
===> Iscriviti alla Newsletter <===
************************************************

 

FINE DEI GIOCHI

Se l’amore è così importante e bello, e se la ricerca del partner richiede tanta energia, perché mai l’amore finisce?
Non ha senso che dopo la fatica necessaria ci si stanchi del partner, eppure succede.

Come mai?
Anche se poco romantico, ciò avviene perché la nostra biologia non ritiene “utile” avere un/a solo/a compagno/a per tutta la vita!

Questo limita le scelte, e fratelli e sorelle finirebbero per essere troppo simili tra di loro, in quanto il loro corredo genetico è quasi lo stesso.

Hai già scaricato il mio ebook gratuito sul linguaggio del corpo uomo-donna?
Fallo ora – CLICCA QUI –

Quindi, ecco come agisce il nostro cervello:

durante la prima fase di innamoramento il livello di serotonina, l’ormone che regola l’umore, cala anche del 40% rispetto alla media normale [vedi: Marazziti, Università di Pisa].

Per riportarla a livelli normali, ovvero per stare bene, c’è bisogno di pensare e avere vicino l’oggetto del proprio amore.

In pratica, il cervello ci gioca un brutto tiro, facendoci provare le “pene d’amore”, per cui quando siamo soli pensiamo sempre e in modo ossessivo al nostro amato bene, e il nostro umore si stabilizza solo nel momento in cui siamo insieme.

Lo scopo della natura è ovvio: ci “costringe” a cercare la compagnia dell’altra persona.

Questo però non dura per sempre, e dopo un ciclo variabile tra i 18 e i 24 mesi di media, la serotonina torna ai suoi livelli standard.

Questo non è sempre vero. Il 10% delle coppie risulterebbe affiatata e passionale come nei primi tempi anche a distanza di decenni, come citato anche in: Aron, Stony Brook University, New York (2008).
L’amore appassionato e folle si trasforma allora in affetto, che però è privo di quella “spinta” che si provava nei primi tempi.

In questa fase, molte coppie entrano in crisi.

 

 

Se vuoi approfondire l’argomento, parleremo anche di questo al prossimo corso Linguaggio del corpo – clicca qui –  oppure
chiama gratis il numero verde 800 032 882 oppure scrivi a info@formaementis.net

Avrò il piacere di seguirti di persona durante tutto il percorso della durata di 2 giorni (full immersion), per questo ho scelto il numero chiuso, massimo 10 persone.

La rifrequenza è sempre gratuita – Attestato finale

 

 

———————————————————-

Continua a seguirci sui social

Facebook – Gruppo Linguaggio del corpo –
Linkedin   – Gruppo Linguaggio del corpo –
Telegram  http://telegram.me/formaementis

———————————————————-

 

Ricevi news in tempo reale sul tuo smarphone – Contattaci su WhatsApp

 

Aggiungi il nostro numero alla tua rubrica e inviaci un messaggio al +39 338 4135458 (scrivi new entry) per ricevere i nostri aggiornamenti (massimo 2 al mese).

Tramite whatsapp ti terremo informato sulla pubblicazione dei nostri libri, su eventuali ebook gratuiti e link per scaricarli, sconti esclusivi e promozioni sulla nostre attività.

Non è il solito gruppo whatsapp che ti riempe di messaggi, ma un canale broadcast, dove ricevere solo pochi aggiornamenti, molto utili, sul mondo della psicologia, pnl e linguaggio del corpo.

Inviaci un messaggio whatsapp con scritto “New entry” al +39 338 4135458 penseremo noi ad aggiungerti al canale  broadcast e inviarti le (poche e selezionate) news più esclusive.

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me
 

Commenti dai social

commenti

Rispondi

Contact Person WhatsApp us