I ricercatori della Università di Edimburgo hanno scoperto che gli uomini non riescono a leggere le emozioni del viso, con la stessa facilità delle donne.

Ad alcuni uomini e donne sono state presentate delle foto di volti ed è stato chiesto quanto poteva risultare “intelligente” la persona presentata in fotografia (ricerca citata in Marie Claire).

Le reazioni sono state anche cronometrate.

Alla domanda sull’intelligenza c’era poca differenza tra uomini e donne, ma la ricerca ha scoperto che gli uomini hanno impiegato più tempo per decidere quali emozioni provassero le persone nelle foto.

hand-523233_1920

Gli uomini alla fine hanno raggiunto le stesse conclusioni delle donne, ma in un lasso di tempo maggiore.

In pratica nel prendere decisioni emotive, il cervello maschile deve lavorare di più rispetto a quello della donna, per dare giudizi emotivi.

Il direttore della ricerca, professor Lawrie ha detto: ‘I nostri risultati suggeriscono che gli uomini hanno sviluppato altre strategie sociali, a sfavore della loro minore empatia’.

Gli uomini in pratica faticavano di più a leggere le loro emozioni e presentavano anche maggiori difficoltà a esprimere i loro sentimenti.

Si spera che la ricerca porterà a nuovi trattamenti per le persone con autismo, che hanno difficoltà a distinguere le varie emozioni facciali.

Dai risultati riportati dal prof Lawrie bisogna però fare qualche premessa

Ogni persona, uomo o donna che sia, ha una storia a sé e soffre (o meglio reagisce) in modo del tutto differente da qualsiasi altra persona.

Fare discorsi di generalizzazione non serve a nulla

 

Certo è, che esistono molti comportamenti influenzati dalla cultura e dal contesto sociale.

E in tal senso sì, possiamo provare a ragionare su alcune “tendenziali” differenze tra uomini e donne. E capire se è il caso di confermare o meno determinate idee o impressioni.

Riportiamo ciò che sappiamo ormai assodato anche da varie ricerche effettuate negli ultimi anni sugli uomini.

uomodonnaHai già scaricato il mio ebook gratuito sul linguaggio del corpo uomo-donna?
Fallo ora – CLICCA QUI –

 

 

E’ Vero che

Per gli uomini è più facile gestire la sofferenza, quindi non si soffermano troppo a pensare alle sofferenze passate.

Non è un caso che sono più disposti rispetto alle donne, a tuffarsi subito in nuove occasioni.

In pratica sembrano “spassarsela” anche quando in realtà stanno soffrendo molto, interiormente.

Gli uomini stentano a mettersi in discussione come le donne

E’ difficile che un uomo si faccia delle domande del tipo:relationship-fight-facebook

– Cosa non ha funzionato in me?
– In cosa non l’ho soddisfatta?
– Dove ho sbagliato?

Il più delle volte finiscono per attribuire la colpa di tutto a fattori esterni o a colpevolizzare la ex

Ovvio che questo ha un risvolto negativo: chi non si concede il tempo per guardare in faccia la propria sofferenza ed elaborarla, rischia, a un livello più profondo, di non riuscire a voltare pagina e ripetere sempre gli stessi errori, negandosi la felicità.

Le donne invece se sono a pezzi, non faticano ad ammetterlo, né con loro stesse né con gli altri.

Non a caso, nell’universo femminile è molto diffusa la tendenza a sfogarsi con le amiche, gli uomini invece, tra loro parlano poco di queste cose.

Quando è che gli uomini soffrono di più?

Gli uomini soffrono maggiormente a causa della colpa dell’affronto che ritengono aver subito a livello personale.

Alla sofferenza legata ai sentimenti, si somma spesso quella dovuta allo smacco alla loro identità come “uomo”. Le domande che aleggiano nella mente sono del tipo:

– Come ha fatto a lasciarmi?
– Io non valgo più nulla?

Non è che le donne non hanno queste sensazioni, ma nell’uomo la sofferenza è molto legata all’orgoglio e all’autostima, cosi raggiunge picchi più elevati rispetto alla donna.

 

———————————————————

Continua a seguirci sui social

Facebook – Gruppo Linguaggio del corpo –
Linkedin   – Gruppo Linguaggio del corpo –
Telegram  http://telegram.me/formaementis

———————————————————

 


Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me
 

Commenti dai social

commenti

Rispondi

Contact Person WhatsApp us