Il nostro cervello ha capacità infinite, però linguisticamente parlando, ha anche grandi limitazioni.

Ad esempio, quando ascoltiamo qualcuno, le parole positive che ascoltiamo su di noi, non hanno un grande effetto quanto quello delle parole negative.

Quando riceviamo dei complimenti ci fa piacere, sicuramente, però…. tutto finisce li. O meglio finisce con la parola: grazie.

Quando riceviamo qualche giudizio negativo le cose cambiano. Tutto viene e soffrirne: autostima, comunicazione, emozioni, orgoglio, ecc, ecc

 

Perché questo accade?

 

Finché supponiamo che nella comunicazione non ci siano giudizi, ci concentriamo sull’informazione, ma non appena intercettiamo parole legate alla nostra identità, alla nostra autostima, ci concentriamo più sul giudizio.

Quando si intacca il senso di autostima, tutta la comunicazione viene a soffrirne, è importante allora saper valutare correttamente il feedback del nostro interlocutore e, nel caso, chiedere spiegazioni.

 

Tutto quello che si fa, lo si fa per mantenere, difendere o anche migliorare il proprio senso di sicurezza ed autostima (V. Birkenbihl, 2003)

 

Questo sta a significare che ciò che facciamo ha come fine, l’apparire in modo positivo.
Se riceviamo feedback positivi, anche noi ci vediamo in modo positivo e il nostro atteggiamento mentale non può che giovarne.

Può risultare strano, ma la maggior parte delle persone generalmente non bada alle reazioni positive, a volte le da per scontate, però tiene in considerazione quelle negative.

 

Se nel nostro lavoro ricevessimo di continuo dei feedback negativi, prima o poi raggiungeremo quella soglia di sopportazione che non ci permetterà neanche di svolgere i compiti più semplici, perché dubiteremmo di noi stessi.

 

Solo attraverso un confronto con gli altri, tramite il loro feedback, possiamo stimare quanto valiamo.

 

Quando facciamo qualcosa, specialmente se è la prima volta che la facciamo, per sapere se l’abbiamo fatta bene abbiamo bisogno del feedback degli altri.

Molto spesso dipendiamo dall’ambiente che ci circonda, in ambito lavorativo sarà il nostro capo a prendere alcune decisioni, sarà il cliente a scegliere in quale negozio comperare e, in ambito privato, saranno i nostri amici a dirci quale comportamento di noi piaccia o meno ad essi: tutti questi responsi sono dei feedback.

Osserviamo come l’altro ci considera, se ci rilascia un feedback positivo il nostro senso di autostima crescerà, altrimenti la nostra autostima potrà sentirsi minacciata.

Quante volte il feedback ricevuto da un collega o da un cliente è stato: “Non capisco cosa vuoi da me!”, oppure “Mi ascolta mai quando parlo?”, o ancora: “Non è quello che ha detto, ma come me lo ha detto”.

Riuscire a cogliere in tempo feedback del genere in un’azienda è fondamentale per una buona comunicazione e per una buona gestione del tempo.

 

**************************************************
Non sei ancora iscritto alle nostre news? Allora clicca qui sotto
==> Iscriviti alla newsletter<===
**************************************************

 

Le lamentele negli uffici, inutile negarlo, ci sono e ci saranno sempre e sono un sintomo di problemi comunicativi

Se non vengono affrontati e risolti in modi adeguati, è probabile che evolvano in situazioni più complesse come un clima pesante, errata pianificazione delle attività, mancanza di collaborazione tra colleghi.

L’immagine di un’azienda passa attraverso il suo modo di comunicare: i clienti percepiscono i segnali inviati, ascoltano, provano percezioni di fiducia o sfiducia, di identità e condivisione delle informazioni trasmesse, ma soprattutto, avvertono subito se queste sono congruenti con la mission aziendale e con l’identità dei suoi venditori.

Si parla tanto oggi nelle aziende di “qualità percepita” dal cliente, certo difficilmente misurabile, ma attentamente studiata in ogni azienda che abbia un buon sistema di qualità.

Se un’azienda vuol comunicare bene all’esterno i suoi valori, le sue credenze, c’è bisogno di un livello di comunicazione interno ottimo, poiché tutti i membri di un’organizzazione aziendale sono i vettori dell’identità, dell’immagine dell’azienda, ma per sapere se si è comunicato bene quello che si voleva è opportuno che l’azienda si serva dei feedback.

 

 

 


Se vuoi approfondire l’argomento, ti aspetto al nostro prossimo corso sul linguaggio del corpo, chiama gratis il numero verde 800 032 882 oppure scrivi a info@formaementis.net

Avrò il piacere di seguirti di persona durante tutto il percorso della durata di 2 giorni (full immersion), per questo ho scelto il numero chiuso, massimo 10 persone.

La rifrequenza è sempre gratuita – Attestato finale

 

Continua a seguirci sui social

Linkedin   – Gruppo Linguaggio del corpo
Telegram  http://telegram.me/formaementis

 

Per approfondimenti

 

Comunicare Bene – La Comunicazione come Forma Mentis

Questo libro tratta la comunicazione verbale e non verbale, il linguaggio del corpo e l’ascolto empatico all’interno di una corretta comunicazione.

Partendo dall’approccio iniziale, seguendo passo per passo le dinamiche di un rapporto di comunicazione – che si tratti di rapporti di lavoro o relazioni informali – vengono presentate le principali strategie, proprie della PNL, della Gestalt e dell’Analisi Transazionale, per comunicare nel modo più efficace ed evitare gli errori più comuni, che spesso rendono difficile entrare in sintonia con i nostri interlocutori.

“Non si può non comunicare” nel gioco della vita ed apprendere le tecniche di comunicazione è possibile, al pari di ogni altra capacità, ma per farlo è necessario sviluppare uno specifico atteggiamento mentale. E’ proprio questo approccio che differenzia questo libro dai tanti altri sul tema della comunicazione.


 

Ricevi news in tempo reale sul tuo smarphone – Contattaci su WhatsApp

 

Aggiungi il nostro numero alla tua rubrica e inviaci un messaggio al +39 338 4135458 (scrivi new entry) per ricevere i nostri aggiornamenti (massimo 2 al mese).

Tramite whatsapp ti terremo informato sulla pubblicazione dei nostri libri, su eventuali ebook gratuiti e link per scaricarli, sconti esclusivi e promozioni sulla nostre attività.

Non è il solito gruppo whatsapp che ti riempe di messaggi, ma un canale broadcast, dove ricevere solo pochi aggiornamenti, molto utili, sul mondo della psicologia, pnl e linguaggio del corpo.

Inviaci un messaggio whatsapp con scritto “New entry” al +39 338 4135458 penseremo noi ad aggiungerti al canale  broadcast e inviarti le (poche e selezionate) news più esclusive.

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me
 

Commenti dai social

commenti

Rispondi

Contact Person WhatsApp us