Eh si, la bugia come abbiamo spesso detto nei post precedenti ha anche un valore positivo.
Mentire a noi stessi è una cosa che, talvolta, può aiutarci a superare dei problemi. In fondo, la verità non la conosce nessuno, ma deprimersi perché le cose vanno male non ci aiuta.
Possiamo invece costruirci una realtà positiva, in cui le cose funzionano meglio.
Ciò ha senso ed è del tutto accettabile fintanto che si limita a spingerci in una giusta direzione, e potremmo definire tale abilità “autoinganno terapeutico”. Il nostro cervello non distingue una cosa vera da una cosa vividamente immaginata, quindi si convince di molte cose, spesso negative, perché il suo primo istinto è la difesa e la sopravvivenza, quindi ricorda bene e con precisione tutti gli eventi spiacevoli.

Ma anche questo è una forma di autoinganno, purtroppo negativo.
Altra cosa è mentire a se stessi in situazioni pericolose o da incoscienti.
Fingere di star bene quando si sente dolore, per esempio, potrebbe rivelarsi fatale!

Quando si ha una falsa rappresentazioni di se stessi, che poco o nulla corrisponde al vero, si definisce falso Sé.

In questo caso, la bugia ha come scopo quello di giustificare o supportare una realtà alternativa, con tanto di distorsioni, bugie e deformazioni di ciò che è accaduto.
Il cervello come ci indica la PNL, tende sempre a costruire una propria realtà, filtrata dagli eventi esterni tramite il proprio bagaglio di esperienze.
Per esempio, chi ha paura dei cani avrà un’idea molto diversa di questi animali rispetto a chi ne ha uno e lo adora.
Entrambi hanno ragione, ed entrambi mentono per l’altro.
Oltre a ciò, il cervello giustifica le sue scelte, cercando delle conferme al proprio comportamento che siano dalla “sua parte”.
Così, chi ci respinge o non è d’accordo con noi è pazzo o stupido, o ha comunque qualcosa che non va.
La bugia protegge quindi dall’impatto con l’esterno, per non dover ammettere e riconoscere una realtà spiacevole.
Molto più serio è il caso della menzogna patologica. In questa situazione specifica, chi mente lo fa per adattarsi alla vita altrui, ignorando i propri desideri per non incorrere in problemi con gli altri.
In pratica, si preferisce la realtà fittizia che l’altra persona ci riconosce come adatta invece di quella che si ritiene vera.
E’ un indice di mancanza di un Sé ben sviluppato, incapace di sopportare l’idea di una vita senza la persona che genera questo sentimento.
È più facile trovare tale comportamento nelle coppie di ragazzi giovani, mentre negli adulti implica un modo di vivere infantile, perché impediscono una coscienza autonoma.
Per una corretta salute psicologica è quindi utile, e anzi consigliato, trasgredire alle regole, e talvolta tradire chi le ha formulate, riproducendo così l’atavico sentimento di uccisione simbolica del genitore, per dimostrare la presa di coscienza necessaria per diventare adulti, che solo passando per la colpa per il proprio atto, e in seguito al pagare pegno per tale azione, ci rende davvero adulti e coscienti di noi stessi.
Per approfondimenti il tema è stato trattato ampiamente nel libro: Prova a Mentirmi – edizioni Franco Angeli.

I segreti del linguaggio del corpo

 

 

Ricevi news in tempo reale sul tuo smarphone – Contattaci su WhatsApp

 

Aggiungi il nostro numero alla tua rubrica e inviaci un messaggio al +39 338 4135458 (scrivi new entry) per ricevere i nostri aggiornamenti (massimo 2 al mese).

Tramite whatsapp ti terremo informato sulla pubblicazione dei nostri libri, su eventuali ebook gratuiti e link per scaricarli, sconti esclusivi e promozioni sulla nostre attività.

Non è il solito gruppo whatsapp che ti riempe di messaggi, ma un canale broadcast, dove ricevere solo pochi aggiornamenti, molto utili, sul mondo della psicologia, pnl e linguaggio del corpo.

Inviaci un messaggio whatsapp con scritto “New entry” al +39 338 4135458 penseremo noi ad aggiungerti al canale  broadcast e inviarti le (poche e selezionate) news più esclusive.

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me
 

Commenti dai social

commenti

Rispondi