Il viso è speciale

Chi di voi ci ha seguito dal vivo, sa che il volto svolge molti compiti.

Oltre mezzo secolo di ricerche scientifiche hanno documentato che  sette espressioni emotive facciali sono universalmente espresse e riconosciute in tutto il mondo, indipendentemente da razza, cultura, nazionalità, religione, sesso o qualsiasi altra variabile demografica 

Queste emozioni sono:  

  1. rabbia
  2. disprezzo
  3. paura
  4. disgusto
  5. felicità
  6. tristezza
  7. sorpresa

Leggi il blog del nostro partner USA (Humintell) per suggerimenti su come identificare le sette emozioni di base universali

Decenni di ricerca alla Humintell hanno portato all’identificazione di quelle che sono oggi note come:  emozioni di base, e rappresentano una classe di emozioni  per le quali esistono  abbondanti  prove scientifiche per determinare delle caratteristiche specifiche, tra cui 

  1. Trigger psicologici  o  antecedenti universali e sottostanti
  2. Caratteristiche fisiologiche uniche
  3. Gating cognitivo pan-culturale
  4. Sentimenti ed esperienze interculturali
  5. Espressioni non verbali universali  in viso, voce e corpo. 

Naturalmente, le emozioni di base non sono l’unico tipo di emozioni che gli esseri umani hanno.

Abbiamo molti altri tipi di emozioni, ma quelle di base sono di un tipo speciale, perché la ricerca ha dimostrato che hanno caratteristiche uniche (o più precisamente, la ricerca deve ancora trovarle nelle altre emozioni).  

In passato alcuni studiosi non hanno sostenuto favorevolmente l’idea che esistono emozioni di base o anche che esista una universalità delle espressioni facciali delle emozioni. 

Il dr Matsumoto (direttore della Humintell) dopo anni di studio sull’argomento, è fermamente convinto che le espressioni facciali delle emozioni siano universali e biologicamente innate.

Inoltre il legame tra una emozione spontanea, intensa  e  significativa, e una corrispondente espressione facciale, non è mai stato confutato  da nessuno studio. 

Le ricerche degli ultimi due decenni hanno migliorato la nostra comprensione delle emozioni  e del comportamento non verbale. Famoso è lo studio del dr Matsumoto su soggetti ciechi dalla nascita durante alcune gare sportive.

L’ultima ricerca

Gli ultimi risultati della ricerca della Humintell continuano  ad espandere la nostra conoscenza delle emozioni, del comportamento non verbale e delle espressioni facciali.  Un recente studio pubblicato su  Nature  Research ha riportato  che  16 espressioni facciali si verificano in contesti simili in tutto il mondo  (divertimento, rabbia, stupore, concentrazione, confusione, disprezzo, contentezza, desiderio, delusione, dubbio, euforia, interesse, dolore, tristezza, sorpresa, trionfo) .  

A dire il  veronon tutte  queste  sono emozioni (Es: Concentrazione, confusione; ciò dipende dalla definizione di emozione), e quelle che sono emozioni  sono probabilmente  varianti delle  sette espressioni facciali universali originali dell’emozione

È interessante notare che non c’erano differenze culturali nelle configurazioni facciali di queste espressioni, ma c’erano differenze culturali nella forza con cui venivano espresse.  

Oggi possiamo concludere tranquillamente che ci sono  almeno  sette  famiglie di emozioni  che si   esprimono principalmente nel viso e sono universalmente riconosciute.

Queste emozioni  probabilmente servono come base su cui si verificano altre varianti , e anche queste varianti potrebbero essere universali.

Inoltre le espressioni facciali si possono combinare con altri movimenti del corpo per  trasmettere altre emozioni, possiamo concludere dicendo che la ricerca in questo campo sta portando a comprensioni più sfumate delle emozioni e del comportamento non verbale. 

===> VISITA LA NOSTRA VETRINA SU AMAZON <===

 

 

———————————————————

Continua a seguirci sui social

Telegram  http://telegram.me/formaementis

———————————————————

#linguaggiodelcorpo #microespressini #pnl #comunicazionenonverbale #vendita #persuasione #seduzione  #uomo-donna,  #decisione, #menzogne, #lietome, #lie, #verità, #podcast, #analisi, #facs, #gesti, #analogica, #psiche, #emozioni,

Follow me

Formae Mentis group

Formae Mentis Group è la sinergia di potenziale umano e di persone che si sono formate ad alti livelli nei campi del linguaggio del corpo, ipnosi, microespressioni facciali, comunicazione avanzata e PNL. Struttura creata da Fabio Pandiscia, oggi tra le migliori in Italia per corsi sul linguaggio del corpo e microespressioni. Formae Mentis è affiliatoHumintell (USA)
Follow me

Commenti dai social

commenti

Rispondi

WhatsApp chat