Rabbia, paura, disgusto, disprezzo, sorpresa, felicità e tristezza. Queste, secondo il dr Ekman, sarebbero le sette emozioni primarie dell’uomo, corrispondenti ad altrettante espressioni tipiche del viso.

E’ possibile riuscire a riconoscerle durante un colloquio?

Riuscire a capire quali emozioni sta provando il nostro interlocutore mentra parla con noi, significa guidare la conversazione. Non è un vantaggio da poco per chi vuol comunicare per vendere, persuadere o semplicemente affascinare l’interlocutore.

In questo video, possiamo notare come il presidente Vladimir Putin affronta la corruzione in Russia conversando con un tono apparentemente non minaccioso, con un importante funzionario.

Tono di voce dolce, ma allo stesso tempo preciso, non riesce comunque a nascondere segnali analogici di rabbia, disprezzo e disgusto a livello del viso.

Non ci sono molte pause nello spazio compreso tra le domande rivolte e le risposte ottenute, il che significa molto probabilmente che Putin già conosceva le risposte e molto altro ancora.

Esaminiamo brevemente le emozioni che sono nel video:

  • Disgusto:  sinonimo di repulsione verso qualcosa,verso qualcuno o verso un’idea. I segnali evidenti della mimica del disgusto si possono osservare all’altezza della bocca e nel naso che è arricciato, e il labbro superiore sollevato. Spesso presente anche nella rabbia
  • Disprezzo: l’andare della labbra verso un angolo della bocca
  • Rabbia: di solito si presenta con le sopracciglia inclinate verso il basso e ravvicinate, palpebre tese, e le labbra tipicamente serrate.

Spesso però queste emozioni non manifestano in modo palese, ma vengono come “soffocate” durante una comunicazione, saperle riconoscerle può darci un grande vantaggio.

Andiamo ad analizzare il video

Come possiamo notare già al min 0:20  abbiamo l’andare delle labbra verso gli angoli della bocca e poi uno stiramento in orizzontale della labbra (codice facs AU 20) che denota disprezzo mescolato a rabbia. Sappiamo che ogni singolo gesto non significa nulla se non accompagnato da riverberi gestuali appositi. E qui li abbiamo!

Il bello di questo video, è che abbiamo quasi in contemporanea due segnali che sono l’uno il contrario dell’altro. Infatti abbiamo un passaggio della lingua sulle labbra che denota un segnale di gradimento, e uno strofinamento in orizzontale alla base del naso  che è invece un tipico segnale di rifiuto.

Come interpretarli?

Semplice!

Ogni volta che Putin ottiene una  risposta, notiamo che non fa passare neanche un secondo e subito fa un’altra domanda. Questa mancanza di riflessione è impossibile che si verifichi durante una comunicazione a meno che non si conoscano già le risposte.

Quindi il segnale di gradimento è dovuto al fatto di essere finalmente li a risolvere la situazione e pregustare come “lavorarsi” il responsabile per delle mancanze che già conosce e allo stesso tempo è contrariato per il fatto che è accaduto, perchè il ritardo del progetto è una cosa veramente grave.

Disgusto e rabbia continuano nei min successivi, vedi min 0:24 e 1:00

Al min 1:09 notiamo ancora molto bene il disgusto con il sollevamento del labbro superiore.

Stesse espressioni le troviamo al min 1:20 e anche 2:40 – 2:43

Buona visione!

————————

Ti piacerebbe sapere come riconoscere una microespressione sul volto del tuo interlocutore in una frazione di secondo?

Addirittura prima che lui stesso ne sia cosciente?

Non è difficile

In genere bastano due giorni di formazione. A patto che siano fatti da docenti esperti, certificati facs, mett e mix.

Ti aspetto al nostro prossimo evento sul linguaggio del corpo e micro espressioni facciali…
si… si…parleremo anche del FACS, METT e altre metodologie per capire subito le emozioni.

Clicca qui sotto per prenotarti o salta la fila chiamando direttamente il numero verde 800 032 882
===> Corso Linguaggio del corpo <===

Se vuoi restare aggiornato, iscriviti alla newsletter ==> Iscriviti alla newsletter <===

A presto

 

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me
 

Commenti dai social

commenti

Rispondi