Ad esser sincero oggi doveva uscire un post con ben altro tema, ma sedendomi in ufficio e scorrendo le varie news della mattina, la mia attenzione è stata catturata da alcuni video trasmessi dai vari TG, che annunciavano la vittoria di Trump come presidente degli Stati Uniti d’America.

Non ho seguito molto la campagna elettorale perchè non l’ho trovata interessante, anzi, forse è l’unica campagna elettorale statunitense che a memoria d’uomo ha toccato veramente il fondo.

Non è mancato niente, colpi bassi, mail trafugate, accuse di stupro, sono anche volate più volte parole razziste e mancanza di rispetto al pubblico femminile, per cui ho deciso di non seguire la campagna elettorale fino in fondo, ma quando ho visto alcuni video oggi, qualcosa ha attirato la mia attenzione: la stretta di mano di D. Trump. E mi stupisco come mai nessuno abbia scritto nulla in proposito fino ad ora.

Guardiamo insieme queste foto:

sfidatrumpclintontv

 

 

images-2

 

 

Come possiamo notare, Trump riesce bene a scegliere quasi sempre, la posizione sinistra nelle foto, cioè a destra del suo interlocutore.

Chi si occupa di comunicazione sa che questa posizione è privilegiata, in quanto trasmette l’immagine di “dominanza” della situazione.

Abbiamo già scritto alcuni post sulla stretta di mano – clicca qui – e come si può evincere, la prima cosa che dobbiamo tener presente è come si pone il palmo della mano.

 

Il palmo rivolto verso il basso

Il palmo rivolto verso il basso è segno di voler dominare la comunicazione (non è un caso che il saluto di molti dittatori è con il palmo rivolto verso il basso), per approfondire il discorso sul blog trovate anche un articolo scritto per noi dal famoso trainer Allan Pease – clicca qui –

Se ricevi le nostre newsletter questo argomento non ti dovrebbe risultare nuovo, ma se non ci segui cosa aspetti? Questo è il momento adatto:
==> clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! <====

 

images

 

Il fatto di essere alla sinistra della Clinton permette a Trump di porre in modo del tutto naturale il palmo della mano in basso, la Clinton da parte sua “subisce” questo gesto ed è costretta dalla posizione a dare la mano con il palmo rivolto verso l’alto.

Il palmo verso l’alto è segno di sottomissione, e psicologicamente, chi vede la foto, ne avverte la suggestione. Nella foto sopra ad esempio, Trump è nella posizione detta: dominante.

 

Rafforzare il dominio

Quando non basta, ecco che Trump usa l’altra mano per “accompagnare” l’altro, quasi a volergli mostrare quale è la strada da fare. (vedi foto sotto)

Secondo la psicologia di queste persone, loro si sentono a tutti gli effetti i padroni di casa (o vogliono dimostrarlo agli altri) e fanno di tutto per farlo notare.

images-3

 

Comando io

La cosa che però mi ha colpito di più e che non posso mostrarvi in foto, è la dinamica del gesto di Trump. Per questo motivo sono andato alla caccia sul web del video trasmesso oggi dai TG per potervelo proporre, ed eccolo qui sotto:

 

Tralasciamo lo studio del linguaggio del corpo del “povero” figlio di Trump, visibilmente annoiato già al primo discorso di suo padre come Presidente, e andiamo oltre.

La parte interessante del video, come potete notare al min 15:00 è quella di Trump che si gira per stringere la mano al suo vicino in modo particolare: Tirandolo a sè.

La strattonata è cosi forte che l’altro deve fare un passo per non cadere.

La cosa interessante è che Trump da la mano cosi a tutti, è il suo modo di fare, come possiamo notare anche da alcune foto.

images-1

Trump tira le persone verso di sè, e questo ci comunica molto del suo carattere.

La persona che usa questa stretta di mano, ama dialogare con gli altri, a patto che il tutto avvenga alle sue condizioni. 

Quello che dicono gli altri non è importante per loro, nè hanno voglia di stare ad ascoltare, ciò che conta è non perdere il controllo o meglio, la supremazia.

Che dire… in linea con il carattere di Trump!

Auguri, America.

 

Per approfondire il discorso, parleremo anche di questo al prossimo corso sul linguaggiio del corpo. Clicca qui per prenotarti oppure chiama il numero verde gratuito 800 032 882

E non dimenticare di seguirci sul canale telegram, ogni giorno tanto materiale gratuito sul linguaggio del corpo e la PNL

 

 

Alla prossima

Stay Tuned!!

Fabio


 

Ricevi news in tempo reale sul tuo smarphone – Contattaci su WhatsApp

 

Aggiungi il nostro numero alla tua rubrica e inviaci un messaggio al +39 338 4135458 (scrivi new entry) per ricevere i nostri aggiornamenti (massimo 2 al mese).

Tramite whatsapp ti terremo informato sulla pubblicazione dei nostri libri, su eventuali ebook gratuiti e link per scaricarli, sconti esclusivi e promozioni sulla nostre attività.

Non è il solito gruppo whatsapp che ti riempe di messaggi, ma un canale broadcast, dove ricevere solo pochi aggiornamenti, molto utili, sul mondo della psicologia, pnl e linguaggio del corpo.

Inviaci un messaggio whatsapp con scritto “New entry” al +39 338 4135458 penseremo noi ad aggiungerti al canale  broadcast e inviarti le (poche e selezionate) news più esclusive.

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me
 

Commenti dai social

commenti

Rispondi