Un uomo ha percentuali di grasso molto più piccole di quelle femminili, e sono concentrate quasi tutte intorno alla fascia addominale. Questo conferisce maggior stabilità e quindi, un uomo grasso, è molto più forte di uno magro – pensate a un lottatore di sumo e capite cosa intendiamo. Le donne hanno molto più tessuto adiposo, quindi grasso, nel corpo. Fino a un terzo del peso di una donna è dato dal grasso, contro il 15% circa di un uomo. Il testosterone infatti brucia in fretta il grasso convertendolo in energia e muscoli. Nella donna è diffuso per conferire al corpo una forma sinuosa e prosperosa (le curve) che hanno la funzione di attirare gli uomini, per prima cosa.

Il corpo maschile quindi è predisposto per la lotta e il combattimento, e il suo cervello è monotematico: può elaborare un solo pensiero alla volta. Questo conferisce una maggior concentrazione rispetto a una donna, ma anche il fatto di poter svolgere solo un compito per volta. Uno sforzo fisico consente di poter ignorare il dolore fino al raggiungimento di uno scopo. Un uomo riesce a combattere con un braccio rotto, se deve salvarsi la vita, e non perché stringe di più i denti – anzi, è dimostrato che sono molto più sensibili al dolore e più incapaci a sopportarlo – ma perché il suo cervello riesce a ignorarlo poiché c’è qualcosa di più importante: salvarsi. La stessa cosa si ottiene nello sport, dove un uomo riesce a reggere ritmi di fatica pesantissimi, durante una gara, mentre crolla appena questa finisce.

Le donne viceversa possono occuparsi di più cose contemporaneamente. Mentre cucinano riescono a organizzarsi la giornata fin nei dettagli, e mentre lavorano hanno già un piano d’azione per quando avranno finito. Riescono a badare a molte informazioni per volta e a elaborarle in una volta sola.

Questo è molto utile a livello comunicativo: sono molto più brave – da 3 a 5 volte – degli uomini nel far questo. La mente femminile permette di ricordare migliaia di date e di eventi, purché ci sia un evento emozionale che li richiami. Sanno a memoria quand’è il compleanno di tutti i parenti delle amiche, degli amichetti del figlio e dei loro amici. Il loro compagno è a malapena consapevole del fatto che ci sia una festa ogni tanto.

Per approfondimenti consigliamo il libro: Il metodo antiballe – ediz. Anteprima

seguici su LinkediN – gruppo “Linguaggio del corpo”

Vuoi conoscere i segreti del linguaggio del corpo?
Partecipa al prossimo corso oppure  iscriviti alla nostra newsletter  per ricevere informazioni. Ti terremo sempre aggiornato
Vuoi conoscere i segreti della PNL?
Vuoi conoscere gli strumenti per raggiungere i tuoi obiettivi e migliorare la tua vita? 
Partecipa al prossimo corso oppure  iscriviti alla nostra newsletter  per ricevere informazioni. Ti terremo sempre aggiornato

 

 

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me

Latest posts by Fabio Pandiscia (see all)

Commenti dai social

commenti

2 comments

  1. Pingback: Sentimenti in sillogismi (Il “Fuori compleblog”) | Ma Bohème

Rispondi

Contact Person WhatsApp us