In questo filmato possiamo trovare qualcosa di veramente interessante a proposito della comunicazione della Boschi.

Sappiamo che se dobbiamo dire qualcosa di vero, il nostro non verbale non ha assolutamente problemi ad affermare ciò che le parole sostengono.

Quindi, se devo dire: “non sono mai stato a Parigi negli ultimi 2 mesi”, probabilmente farò un NO con la mia testa mentre dico le parole “non sono mai stato a Parigi in questi ultimi due mesi”.

Se voglio affermare di esser stato in un posto probabilmente la mia testa farà dei movimenti di accenno per confermare il mio verbale.

Cosi per altre cose in cui credo fermamente o di cui sono convinto.

Questa è una cosa che rende veramente attraenti le persone, in particolare i venditori, che saranno portati a vendere molto di più quando credono in loro stessi e nel loro prodotto perchè il non verbale, il paraverbale e il verbale lavoreranno a loro favore, aumentando incredibilmente le doti carismatiche.

Quando questi 3 canali comunicativi non lavorano in sincronia, può essere che non ce ne accorgiamo subito, ma la nostra mente comunque si accorge che qualcosa non va e inizia a dirci: “non lo so, ma c’è qualcosa in lui che non mi convince”.

La comunicazione non verbale quindi, è sempre congruente con le parole dette.

Quando non abbiamo necessità di mentire o di falsare qualcosa, i nostri canali comunicativi:

1. Il verbale

2. Il non verbale

3. Il paraverbale (tono, timbro, volume, ecc)

lavorano tutti in sincronia.

 

Le false affermazioni, la comunicazione non verbale della Boschi

 

Come possiamo però notare nel filmato che sono riuscito a trovare sul web, al min 32:57 alla domanda:
“Se Renzi perde e lascia la politica, lei lascia la politica o no?”

 

troviamo la Boschi che fa un no con la testa, mentre afferma qualcosa.

Il messaggio è del tutto incongruente, per un attimo il linguaggio del corpo non lavora in sincronia con le parole, il che non ci fa capire bene, quale sarà la sua decisione.

Subito dopo abbiamo un insicurezza gestuale, infatti al min. 33:07 le labbra subiscono una contrazione, è un tipico gesto che troviamo quando chi parla, non crede alle parole che dice.

Vedremo tra pochi giorni, che decisione prenderà la Boschi.

Qui sotto il video:

—video rimosso —

(se non sarà più visibile o sarà rimosso, ho trovato in alternativa questo pezzo più ridotto su twitter al link: https://twitter.com/estrojos/status/806500551034814464?s=09)

Questo articolo fa parte di una piccola rubrica dedicata esclusivamente ai casi pratici sull’analisi del linguaggio del corpo e micro-espressioni facciali, il suo scopo è fare un pò di esercitazioni pratiche.

Siete veramente in tanti a seguire la nostra newsletter e ogni giorno si aggiungono altre persone, il minimo che possiamo fare è continuare a dare contenuti di qualità per mantenere alti i nostri standard.

 

 

 

Il riportare alcuni casi tratti “dal vivo”, e non postare solo articoli teorici, è la cosa migliore da fare per mostrare cosa può fornire la conoscenza del linguaggio del corpo. Posteremo ogni tanto alcuni filmati che prenderemo dal web, tratti da trasmissioni televisive o altro materiale che comunque è stato già trasmesso per fare un pò di esercizio su casi reali. Ci sono ovviamente altri segnali non verbali, ma questo video ha solo lo scopo di voler prendere in esame alcuni di questi.

Linguaggio del corpo
Se vuoi approfondire l’argomento, ti aspetto al nostro prossimo Corso linguaggio del corpo chiama gratis il numero verde 800 032 882 oppure scrivi a info@formaementis.net

Avrò il piacere di seguirti di persona durante tutto il percorso della durata di 2 giorni (full immersion), per questo ho scelto il numero chiuso, massimo 10 persone.

La rifrequenza è sempre gratuita – Attestato finale

 

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me

Commenti dai social

commenti

Rispondi