Dopo l’esercizio n.9 che ci mostra uno stato finto della tristezza, passiamo ad osservare come in realtà dovrebbe veramente essere espressa la tristezza.

In una testimonianza in tribunale la giornalista Erin Andrews ha preso la parola per accusare il suo stalker e di come le ha rovinato la vita.

 

Erin_Andrews_Emotional_During_Testimony__0_32832807_ver1.0_640_480

 

 

Se guardate l’immagine qui sopra e il breve video della sua testimonianza qui sotto, non c’è dubbio che la Andrews ha un sentimento genuino di tristezza, sopratutto quando racconta in che modo il suo molestatore ha influenzato negativamente la sua carriera.

Nel video possiamo notare la presenza di tutte le unità d’azione del FACS essenziali nella tristezza, ossia: AU 1+4+15

In pratica tutte quelle che nell’esercitazione 9 non erano presenti (vai a rivedere il video dell’esercizio n.9)

Le AU 1 e 4 formano le tipiche rughe sulla fronte e sono facilmente riconoscibili, per quanto riguarda la AU 15 possiamo notare gli angoli della bocca che tendono a scendere verso il basso.

Conclusione: La Andrews sta realmente provando l’emozione che mostra.

 

 

 

Il post è stato tratto dal nostro partner statunitense in micro-espressioni: Humintell
– See more at: http://www.humintell.com/2016/03/genuine-sadness-erin-andrews/#sthash.VTyHNsjh.vCEWm54L.dpuf

———————————————

Questo articolo fa parte di una piccola rubrica dedicata esclusivamente ai casi pratici sull’analisi del linguaggio del corpo e micro-espressioni facciali, il suo scopo è fare un pò di esercitazioni pratiche.

Siete veramente in tanti a seguire la nostra newsletter e ogni giorno si aggiungono altre persone, il minimo che possiamo fare è continuare a dare contenuti di qualità per mantenere alti i nostri standard.

 

**************************************************
Non sei ancora iscritto alle nostre news? Allora clicca qui sotto
==> Iscriviti alla newsletter<===
**************************************************

 

Il riportare alcuni casi tratti “dal vivo”, e non postare solo articoli teorici, è la cosa migliore da fare per mostrare cosa può fornire la conoscenza del linguaggio del corpo.

Posteremo ogni tanto alcuni filmati che prenderemo dal web, tratti da trasmissioni televisive o altro materiale che comunque è stato già trasmesso per fare un pò di esercizio su casi reali.

Ci sono ovviamente altri segnali non verbali, ma questo video ha solo lo scopo di voler prendere in esame alcuni di questi.

 

Linguaggio del corpo

 

Continua a seguirci sui social

Facebook – Gruppo Linguaggio del corpo –
Linkedin   – Gruppo Linguaggio del corpo –
Telegram  http://telegram.me/formaementis

 

 

Ricevi news in tempo reale sul tuo smarphone – Contattaci su WhatsApp

 

Aggiungi il nostro numero alla tua rubrica e inviaci un messaggio al +39 338 4135458 (scrivi new entry) per ricevere i nostri aggiornamenti (massimo 2 al mese).

Tramite whatsapp ti terremo informato sulla pubblicazione dei nostri libri, su eventuali ebook gratuiti e link per scaricarli, sconti esclusivi e promozioni sulla nostre attività.

Non è il solito gruppo whatsapp che ti riempe di messaggi, ma un canale broadcast, dove ricevere solo pochi aggiornamenti, molto utili, sul mondo della psicologia, pnl e linguaggio del corpo.

Inviaci un messaggio whatsapp con scritto “New entry” al +39 338 4135458 penseremo noi ad aggiungerti al canale  broadcast e inviarti le (poche e selezionate) news più esclusive.

 

Follow me

Fabio Pandiscia

Dott. in Psicologia,Autore di vari libri sul linguaggio del corpo e PNL, Master Trainer PNL, Codificatore FACS, METT Advanced, Mix2, affiliato Humintell in Italia.
Fondatore di Formae Mentis Group
Follow me
 

Commenti dai social

commenti

Rispondi

Contact Person WhatsApp us